Restare in ascolto


«I traumi subiti nel fisico […] non sono quasi mai occultabili. A differenza di quelli che colpiscono lo spirito, i quali […] possono essere celati a occhi indiscreti.
Persino la morte dell’anima, a differenza di quella del corpo, può essere tenuta nascosta, anche per tutta una vita.
Elena aveva avuto un leggero soprassalto, ma glielo aveva lasciato fare. In silenzio le stava dicendo sono qui, mi hai trovato, non so cosa o chi vai cercando, ma qualunque cosa sia l’hai trovata. […] La percezione del suo abbandono aveva scatenato in Claudio un desiderio indicibile. Era come se la sentisse rispondere ecco, sono inerme, ho trovato il mio approdo, fai quello che vuoi, soddisfa ogni tuo desiderio, e io potrò soddisfare il mio.»

Elena e Claudio sono tutto questo: due persone che si amano di un amore puro, profondo, bruciante e a cui è difficile resistere. 
Elena e Claudio, due maschere, dietro cui si nasconde un mondo fatto di sofferenza e di sensi di colpa che, inevitabilmente, condizionano la loro esistenza.
Poi ci sono Stefano – fratello maggiore di lei – e Luca – un amico – arroganti attori e spettatori impotenti di fronte a un atto tragico che si potrebbe forse definire innocente poiché messo in scena da un giovane adolescente ignaro, forse, dei segni indelebili che quegli abusi e quelle forzature avrebbero successivamente lasciato sul corpo e nella mente di quella graziosa ragazza.
Elena è bella, anzi, bellissima e sfacciata. Non si lascia sfuggire nessuna occasione per sedurre l’amato Claudio catturato in un vortice continuo di desiderio a cui è impossibile resistere nonostante, da quella tragica volta in montagna, siano trascorsi ben 25 anni. 
Eppure nulla sembra essere cambiato, da parte di lei, nei confronti di quel giovane gentile il quale, davanti al perverso gioco messo in atto da Stefano, non ha saputo difendere la sua amata preferendo invece fuggire schifato da tanta cattiveria.
E Luca? 
Anche lui come Claudio, innamorato di Elena, non è stato in grado di difendere quel prezioso oggetto dall’ennesima molestia.
Claudio, Stefano e Luca sono dunque i narratori che, poco a poco, svelano la vicenda di un corpo violato; la storia della bella e triste Elena, una donna che intende apparire come la regina della seduzione ma che, in realtà, non può fare altro che nascondere, tra le pieghe del suo cuore, un insanabile dolore.
Di Claudio e Luca sono invece quegli sguardi innocenti, testimoni inermi dell’ennesimo atto di molestia, l’ennesimo abuso con cui, ancora a distanza di anni, si trovano a fare i conti combattendo contro il proprio rimorso. 
In tutto questo, forse, restare in ascolto della verità potrebbe essere l’unica via verso l’accettazione e la pace.
Ascolto il tuo cuore è un romanzo corale che racconta, con tono pacato e leggero, la storia di una tragica giovinezza che coinvolge il lettore in un modo insolito; non aspettatevi descrizioni particolarmente scioccanti e crude. 
No, nulla di tutto questo.
Quello che si incontra è un mondo circondato da soffice ovatta, quasi come come se l’autore  volesse inglobare il lettore dentro a una bolla prima di iniziare a narrare la vicenda facendo parlare tante voci che, alla fine del racconto, arrivano a essere una sola e che, soffice e morbida, invita a riflettere su due importanti sentimenti caratteristici dell’essere umano: la possessione e la compassione.
Riuscire a parlarvi nel dettaglio di questo romanzo è davvero molto difficile; non solo per le riflessioni e le forti emozioni evocate durante la lettura, ma anche per la presenza di una trama che, se svelata, credo possa perdere parte della propria forza evocativa creata abilmente attraverso l’impiego di una scrittura lineare, scorrevole ed estremamente attenta a non sfociare mai nell’eccesso di caratterizzazione delle situazioni e dei sentimenti provati dai diversi personaggi caratterizzati invece da leggere pennellate di colore, sempre un po’ tenui, un po’ sfocate.
Sta al lettore completare la tavolozza e darle colore e profondità. 
In questo romanzo, i fatti scorrono sulla pagina e il lettore si ritrova alla fine con una strana sensazione addosso, come se sentisse, dentro di sé, che, in fondo, quella storia è anche un po' la sua.

Link:
Acquista il romanzo "Ascolto il tuo cuore"
Pagina Ufficiale intrecci Edizioni

Post più popolari